Mercoledì 29 gennaio 2020

Varianti bilancio, cimiteri e indennità nell'ultimo consiglio

Versione stampabileInvia per emailVersione PDF
Giovedì 06 Settembre 2012

Un consiglio che si è protratto quasi fino all'una di notte quello di martedì 4 settembre, a Serravalle Capoluogo.
Approvate le variazioni di bilancio deliberate dalla giunta mentre l'assessore ai lavori pubblici Luca Santucci ha risposto ad un'interrogazione riguardante i cimiteri presentata dalla consigliera del Pdl, Elena Bardelli. “L'attuale gestore è il vincitore di una gara con procedura negoziata dove hanno partecipato quattro ditte – ha ricordato Santucci – ci sono però state delle lacune in questa gestione che abbiamo documentato e presentato. Dopo quel confronto la situazione è migliorata notevolmente, il gestore ha preso provvedimenti. Nella seconda metà del mese di settembre – ha annunciato Santucci – faremo un sopralluogo con la ditta per verificare se la situazione è stata ripristinata”.
La discussione si è poi concentrata sulla mozione presentata dal capogruppo di Serravalle Futura, Federico Gorbi, che chiedeva la riduzione delle indennità di sindaco e assessori del 20 per cento per riversare la cifra sul capitolo sociale.
Con voto favorevole del gruppo di Serravalle Futura, contrario della maggioranza e l'astensione dei due consiglieri del Pdl, la mozione non è passata.
“E' una mozione che attiene a convinzioni personali e che non mi convince, pur rispettando chi ha deciso di adottare una misura simile – ha esordito il sindaco Patrizio Mungai - In un contesto di crisi economica come è l'odierno, l'adozione a Serravalle di questa mozione avrebbe solo il sapore di una scorciatoia populista, perché non porterebbe benefici significativi. Invece si rischia di gettare la sfiducia nella politica, creata da altri, addosso a sindaci che, soprattutto nei comuni piccoli, di privilegi non ne hanno alcuno”.
Come ha ricordato Mungai, scelte concrete per diminuire il costo della politica a Serravalle sono già state prese: “Anzitutto risparmiamo il 40 per cento rispetto alla giunta del primo quinquennio della passata legislatura. Il risparmio è del 10 per cento se prendiamo l'ultima giunta in carica, che era anch'essa di 4 assessori come l'attuale. Sennonché – precisa - il costo della giunta dipende molto dalla sua composizione e tre dei miei assessori sono giovani che lavorano come dipendenti per i quali è prevista la metà dell'indennità, in quanto nessuno di loro ha lasciato la propria occupazione. Come assessori part-time percepiscono meno di 500 euro netti il mese e non sono previsti rimborsi, pur impegnandosi tutti a tempo pieno”.
“Ribadisco- riprende Mungai - sono contrario ai privilegi della politica ma le misure sulle quali sono aperto al confronto sono altre: piuttosto preferirei discutere della diminuzione del numero dei sindaci di territorio composti da poche migliaia di abitanti, insomma di riforma dell'assetto istituzionale”.
La posizione di Mungai guarda alla salvaguardia della democrazia: “L'indennità del sindaco e degli assessori sono già inferiori del 10 per cento rispetto al 2002 e limarle ulteriormente rischia, in prospettiva, di minare seriamente il tessuto democratico, riducendo la possibilità di avere persone che si impegnino in questo ruolo dalle grandi responsabilità che necessita di un impegno a tempo pieno”.
Mungai ha evidenziato: “Se l'indennità del sindaco non è adeguata, chi troveremo disposto a rivestire questa carica? Il campo si restringerebbe, andando a deprimere la qualità della figura del sindaco e, appunto, la democrazia stessa. Lo stesso ragionamento vale anche per gli assessori” ha concluso.
Rimandati all'11 settembre gli altri punti all'ordine del giorno: i piani particolareggiati di Serravalle, Castellina e Vinacciano, le modifiche al Regolamento cimiteriale e il regolamento per l'uso corretto dei fontanelli di Casalguidi e Masotti.
 

Ufficio di riferimento: 

Segreteria Generale e Segreteria del Sindaco

Indirizzo: 

Via Garibaldi 54, Serravalle Pistoiese - Palazzo Comunale

Orario: 

Dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 13.00
Il Martedi pomeriggio, dalle 15.00 alle 17.00

Telefono: 
0573 917218
Fax: 
0573 51064
Responsabile: 
Istruttore Amministrativo
Daniele Benedetti
Telefono:
0573 917208