Martedì 4 agosto 2020

Il Comune si costituisce parte civile nel processo sulla discarica del Cassero

Versione stampabileInvia per emailVersione PDF
Lunedì 24 Febbraio 2020

A maggio si aprirà il processo a carico della proprietà della discarica del Cassero in merito all'incendio avvenuto il 4 luglio del 2017.
 
L'impianto in data 4 marzo 2017 è stato chiuso a seguito decreto di sequestro preventivo, il decreto di sequestro preventivo ai sensi art. 321 c.p.p. porta i seguenti riferimenti R.G. G.I.P. 482/17 e R.G.N.R. 419/17. La giunta comunale di Serravalle, richiamata la deliberazione della giunta n. 44 del 01/04/2017 con la quale l'ente per tutelare preventivamente gli interessi del Comune relativamente al decreto di sequestro preventivo ed eventuali e conseguenti provvedimenti incaricava l'avvocato Lorenzo Magrini dello studio legale Magrini&Associati, ha intenzione di costituirsi parte civile nel procedimento n°2017/000419 R.G.N.R. e n°2017/000482 R.G. Gip a carico di Alfio Fedi e Michele Menichetti chiedendo la loro condanna alla pena di giustizia ed al risarcimento di tutti i danni materiali e morali subiti dall'ente ed anche di quelli subiti dai cittadini del Comune di Serravalle.
 
 
"Compito di un'amministrazione è quello di tutelare i cittadini - afferma l'assessore all'ambiente, Federico Gorbi - per cui è normale oltre che doverosa la decisione di costituirci parte civile in un processo dovrà risarcire i cittadini per i danni subiti in occasione dell'incendio della discarica. Dispiace che ci siano voluti oltre tre anni per iniziare l'iter processuale per una vicenda che ha causato moltissimi danni ed ha generato tanta preoccupazione tra la gente di Cantagrillo e Casalguidi: ora è il tempo della giustizia e chi ha sbagliato dovrà pagare"