Venerdì 27 novembre 2020

SIAMO IL COMUNE PIU' RICICLONE NELL'AREA CENTRALE! A Serravalle Pistoiese il premio di Legambiente e Ministero Ambiente

Versione stampabileInvia per emailVersione PDF
Comune riciclone 2013

Serravalle Pistoiese è il comune più “riciclone” dell'Italia centrale, nella categoria dei comuni con popolazione superiore ai 10mila abitanti. L'importante riconoscimento è arrivato ieri mattina, durante la XX Edizione di Comuni Ricicloni, manifestazione organizzata da Legambiente, con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente ed in collaborazione con l'Anci. E' stato l'assessore all'Ambiente Luca Santucci a ritirare la targa durante la cerimonia ufficiale che si è tenuta a Roma.

Già nelle precedenti edizioni di “Comuni ricicloni” Serravalle Pistoiese aveva ottenuto importanti piazzamenti e menzioni di merito ma quest'anno, con un livello di raccolta differenziata che supera l'87% , Serravalle ha guadagnato il gradino più alto del podio nella sua categoria: “Il merito di questo risultato è sicuramente dei cittadini che, nel corso di pochi anni, hanno mostrato una maggiore competenza nel differenziare ed anche una crescente sensibilità verso le tematiche ambientali – sottolinea Santucci – Vorrei ringraziare anche Publiambiente, l'azienda che sul nostro territorio si occupa del “porta a porta” ma è giusto riconoscere il merito anche alla precedente Amministrazione Comunale che decise questo storico passaggio introducendo la raccolta differenziata sul nostro territorio – ricorda l'Assessore –, intraprendendo così un percorso indipendente rispetto ad altri comuni, ma che si è poi rivelato quello giusto”.

“Fu una decisione discussa e difficile, della quale fummo sempre fermamente convinti – ricorda il sindaco Patrizio Mungai, che nella precedente amministrazione era l'Assessore all'Ambiente - Vorrei però sottolineare che se a questa scelta politica non fosse seguito il comportamento virtuoso dei serravallini – precisa Mungai - certi risultati, come quello di oggi, il Comune non li avrebbe raggiunti. Per questo li voglio ringraziare. Spero si continui su questo strada perché la raccolta differenziata, il riciclaggio e il recupero dei rifiuti consentirà di avere meno inceneritori e meno discariche”.

La manifestazione è stata anche l'occasione per chiedere al ministro un ripensamento sulla Tares: “Tutti i comuni presenti hanno evidenziato come la nuova tassa, così come è prevista, non concorra a stimolare un comportamento virtuoso da parte dei cittadini. Un aspetto che lo stesso Ministro Andrea Orlando, presente alla manifestazione, ha riconosciuto, impegnandosi a una sua revisione – continua Santucci che conclude dicendo – spero che il prossimo anno riusciremo a eguagliare il risultato di questa edizione, esorto quindi tutti i miei concittadini a continuare su questa strada che ci ha portato ottimi risultati”.